76enne morta carbonizzata e il figlio intossicato dai fumi dell’incendio divampato nella loro abitazione

Donna morta carbonizzata e il figlio intossicato dai fumi dell’incendio della loro abitazione.

E’ successo questa mattina, sabato 24 febbraio, in via Petrarca ad Arezzo.

La donna, vedova, di 76 anni, condivideva l’appartamento con il figlio 36enne. E proprio quest’ultimo a chiamare i soccorsi intorno alle 8 del mattino.

Una densa nube di fumo avvolgeva il secondo piano dell’edificio, dove vivevano i due. Il fumo aveva raggiunto anche il piano superiore.

Al loro arrivo i vigili del fuoco hanno visto subito il 36enne sul balcone a chiedere aiuto.

L’uomo è stato soccorso con la scala, mentre una squadra di pompieri è entrati nell’appartamento ormai in fiamme.

Accanto ad un divano carbonizzato c’era il corpo della donna, ormai senza vita.

Sul posto sono accorsi, oltre ai sanitari del 118 e ai vigili del fuoco, anche i carabinieri e la polizia municipale.

Il tratto centrale di via Petrarca è stato chiuso al traffico.

Il 36enne, intossicato dal fumo, è stato portato subito al pronto soccorso.

Non è ancora del tutto chiaro come sia divampato l’incendio.

Secondo le testimonianze riportate dai vicini, la 76enne sarebbe stata un’accanita fumatrice: forse potrebbe essere stata una sigaretta a contatto con il divano ad aver fatto divampare l’incendio l’incendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *