Abbattimento barriere: viale Galilei supera il test su carrozzina

Ultima fase di lavori in viale Galilei a Figline dove, dalla seconda metà di giugno, è in corso un restyling dal valore di 160mila euro.

Il rifacimento dei marciapiedi, quasi ultimato, è parte di un più ampio progetto di riqualificazione, che prevede la messa in sicurezza stradale, la sostituzione delle alberature pericolose, il miglioramento del decoro urbano e, soprattutto, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Le operazioni includono, quindi, anche la realizzazione di tre nuovi attraversamenti pedonali, che si aggiungeranno a quelli già esistenti e che saranno tutti funzionali al miglioramento della sicurezza urbana, con particolare attenzione per i portatori di handicap. Ed è proprio verificare il corretto svolgimento degli interventi a favore di questa categoria di utenti che il Comune ha eseguito un test su carrozzina elettrica, grazie alla collaborazione di un cittadino disabile che ha testato gli attraversamenti e fornito spunti e input in chiave migliorativa.

Quello degli attraversamenti pedonali (rialzati e/o illuminati) è un tema molto caro all’Amministrazione comunale, che negli ultimi anni ha investito molto realizzandone (o ristrutturandone) ben 35: il risultato è stato importante, ossia un abbassamento del 46% degli incidenti con pedoni coinvolti.

Il progetto di restyling si concluderà tra metà ottobre e inizio novembre, quando si provvederà a ripiantare nuovi alberi (ben 135) in sostituzione di quelli abbattuti (35) nel mese di giugno, dal momento che, nel corso del tempo, avevano provocato danneggiamenti al manto stradale e ai marciapiedi e che rappresentavano anche un pericolo in condizioni meteo avverse.

Un intervento, quindi, effettuato nell’ambito delle politiche per la sicurezza che, dal 2014 ad oggi, ha portato all’abbattimento di 305 piante pericolose, sostituite con ben 1350 piante e altri 2000 arbusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *