Anche il Comune di Figline e Incisa alla marcia della legalità a Pisa per ricordare le vittime di mafia

Ci sarà anche il Comune di Figline e Incisa Valdarno alla marcia della legalità che si terrà il 21 marzo a Pisa. Si tratta di una delle iniziative inserite nella Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che si celebra ogni anno in varie città italiane e che, nel 2017, è stata istituzionalizzata con voto unanime dalla Camera dei Deputati.

A proporre l’adesione di tutti i Comuni del Valdarno Aretino e Fiorentino alla manifestazione regionale è il Coordinamento di Libera del Valdarno, che nei giorni scorsi ha scritto una lettera indirizzata a tutti i Sindaci del territorio, colpito da infiltrazioni mafiose.

“Per noi l’adesione alla marcia della legalità rappresenta un modo per reagire, in maniera unitaria, a questi fenomeni dai quali purtroppo, come ci hanno spesso raccontato le cronache,  nemmeno il territorio valdarnese è immune – spiega la sindaca Giulia Mugnai -. È per questo che anche a Figline e Incisa siamo molto sensibili al tema e abbiamo cercato di dargli centralità anche lo scorso novembre, durante l’edizione 2017 Autumnia. In quell’occasione abbiamo parlato di ecomafie, perché le organizzazioni criminali di tipo mafioso lucrano sempre di più dal traffico e dallo smaltimento illecito dei rifiuti, dall’abusivismo edilizio e da tante altre attività che provocano danni all’Ambiente. E, per sensibilizzare i partecipanti alla manifestazione, in quella stessa occasione abbiamo istallato anche l’Albero della Legalità in piazza Ficino, che nelle prossime settimane troverà collocazione permanente presso i Giardini dalla Chiesa”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *