Aree cani: a Figline e Incisa già realizzati 3.300 mq di spazi per la sgambatura

Coprono un totale di 3.300 mq di superficie le aree, realizzate a partire dal 2016, che il Comune di Figline e Incisa V.no dedica alla sgambatura dei cani.

Tutti giardini e spazi verdi delimitati e appositamente attrezzati, in cui i proprietari non hanno l’obbligo di dotare il proprio cane di guinzaglio né di museruola, ma possono lasciarlo libero di scorrazzare.

Queste aree, realizzate grazie ad un investimento di 21mila euro, si trovano in via La Pira (Incisa, 700 mq), all’interno dei giardini di via del Resco (Matassino, 1000 mq), in via Petrarca (Figline, 600 mq) e all’interno dei giardini Dalla Chiesa di via Roma (Figline, 1000 mq) e sono sufficientemente ampie da ospitare più cani contemporaneamente. Sono inoltre dotate di appositi arredi (cestini e panchine), funzionali alla permanenza dei loro padroni. Il tutto nell’ottica di garantire la sicurezza e il decoro dell’area, dal momento che la responsabilità del comportamento del cane (anche rispetto alla pulizia e all’igiene del luogo) resta in carico a proprietari e accompagnatori. Per lo stesso motivo, ogni cane che viene condotto nelle apposite aree, dovrà esser regolarmente iscritto all’anagrafe canina e, quindi, dotato di microchip o tatuaggio di riconoscimento, in modo da garantirne l’individuazione anche in caso di smarrimento.

Alle aree di sgambatura già esistenti presto se ne aggiungeranno altre due, in altrettanti luoghi di Figline e Incisa in fase di individuazione (già stanziati 12mila euro per la loro realizzazione entro il 2018).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *