Bekaert: tutti in attesa della convocazione al Mise. Mugnai: “I lavoratori non devono essere liquidati con qualche spicciolo”

Dopo il mancato accordo di lunedì scorso tra azienda e sindacati, che ha fatto ripartire il countdown verso la data di termine della procedura (4 ottobre), ora tutti attendono una nuova convocazione dal Ministero dello sviluppo economico.

La attende anche la sindaca Giulia Mugnai, che in queste ore si è confrontata più volte con il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e con gli stessi lavoratori: “In tutta questa vicenda ci sono dei punti fermi su cui tutti concordiamo – ha spiegato la sindaca -. Il sito produttivo di via Petrarca deve essere reindustrializzato e i lavoratori non devono essere liquidati con qualche spicciolo. Qui ci sono in gioco la dignità di centinaia di persone e l’occupazione di un territorio, qualsiasi soluzione che non tenga presente queste considerazioni non è accettabile. Per questo è urgente tornare al Mise per analizzare le eventuali proposte di reindustrializzazione e avviare un percorso scrupoloso per dare un futuro allo stabilimento e ai 318 lavoratori”.

Intanto continuano le manifestazione di solidarietà nei confronti degli operai: ieri la carovana del Giro del Valdarno si è fermata davanti ai cancelli dell’azienda, mentre domenica scorsa ha portato il suo saluto ai lavoratori anche la “Smile run” dell’associazione “Il sorriso di Enrico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *