Cavriglia: il Museo Mine apre le porte alle famiglie

“Visitare il Museo MINE significa conoscere, oltre alla storia mineraria di Cavriglia, anche le bellezze del territorio cavrigliese, e per le famiglie del nostro territorio si presenta subito una perfetta occasione per ammirare il museo dell’antico borgo di Castelnuovo dei Sabbioni”, si legge in un comunicato del comune.

Oggi, domenica 14 ottobre, l’Amministrazione Comunale di Cavriglia e Mine hanno confermato la propria adesione alla “Giornata nazionale delle famiglie al museo”, l’iniziativa nazionale patrocinata dal MIUR (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) nati per coinvolgere famiglie e quindi promuovere i luoghi della cultura attraverso giochi a tema, momenti creativi e visite didattiche pensate per i bambini in età scolare.
Piccolo ma prezioso” il titolo scelto per la giornata al Museo Mine. Ecco il perché:

C’è un fiore antico, simbolo di re e città, dal profumo inconfondibile. Lo si è coltivato anche nella nostra terra, fra Chianti e Pratomagno… Oggi lo si sta riscoprendo. E’ il giaggiolo, che oltre a colorare i paesaggi fatti di oliveti e vigneti era funzionale ai contadini i quali dicevano: “che quando si vende il giaggiolo si compra il grano che manca per il consumo”. 

Al giaggiolo MINE, Museo delle Miniere e del Territorio, dedica l’attività “Piccolo ma prezioso”, promossa in occasione di F@mu 2018.. Un pomeriggio denso di sorprese, con un laboratorio multisensoriale che porterà i bambini alla scoperta dell’antico e misterioso fiore che ha affascinato artisti di tutto il mondo, sul quale sono state scritte leggende, conosciuto dai nostri vecchi contadini e che si trova anche là dove meno te lo aspetti…

L’attività prenderà inizio alle ore 15.30 per concludersi attorno alle 17.30. Adatto alle famiglie con bambini e ragazzi dai 5 agli 11 anni. Attività gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *