Controlli, furti e denunce in questi giorni nel territorio valdarnese

Controlli, furti e denunce in questi giorni nel territorio valdarnese.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Giovanni V.no, nell’ambito di attività contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato e controllato un 48enne italiano mentre era alla guida della propria autovettura. L’uomo stava fumando una sigaretta artigianale contenente marijuana.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 60 grammi di marijuana, nonché del materiale per il confezionamento dello stupefacente e un bilancino di precisione, il tutto posto sotto sequestro.

L’uomo è stato quindi deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.

 

 

Mentre i  Carabinieri della Stazione di Bucine hanno deferito in stato di libertà un 46enne della provincia di Latina, per truffa.

L’uomo, con artifizi e raggiri, nel simulare la contrattazione dell’autovettura “Land Rover Defender” pubblicizzata sul sito di annunci “subito.it”, ha tratto in inganno il denunciante al quale chiedeva, quale caparra, l’importo di euro 300, accreditatogli sulla sua carta “postepay”.

Ottenuta la somma, il 46enne è sparito. L’uomo è stato inseguito identificato dai Carabinieri.

 

 

I Carabinieri della Stazione di Montevarchi, hanno deferito in stato di libertà un 58enne originario della provincia di Frosinone, per furto aggravato.

L’uomo, di professione badante, si era allontanato dal luogo di lavoro in Valdarno, asportando la Fiat Punto dell’anziana donna che accudiva.

Il figlio di quest’ultima, si è rivolto pertanto alla Stazione Carabinieri per denunciare il furto del mezzo.

Successivamente, a fine gennaio, agenti della Sottosezione di Polizia Stradale di “Imperia Ovest”, a seguito di sinistro con la macchina dell’anziana signora, hanno rintracciato l’uomo e con i Carabinieri di Montevarchi, lo hanno denunciato per il furto del veicolo.

 

I Carabinieri della Stazione di Levane, nel corso di un normale posto di controllo alla circolazione stradale, hanno fermato e controllato un 44enne residente in Valdarno. 

Una prima perquisizione del mezzo ha permesso di rinvenire 9 grammi di hashish, occultata sotto il tappetino del sedile lato guida.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti, all’interno della sua camera, altri 25 grammi di hashish.

Il 44enne è stato quindi deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.

 

I Carabinieri della Stazione di Castelfranco di Sopra hanno infine deferito in stato di libertà una 46enne del residente in Valdarno, per atti persecutori nei confronti di una 53enne della zona.

 



		

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *