Costretta a licenziarsi e accusata di furto: tre le persone denunciate

Sono tre le persone campane, una delle quali una residente nel Valdarno Aretino, denunciate in stato di libertà dai Carabinieri della Stazione di Terranuova Bracciolini per lesioni, violenza privata e calunnia.

I tre, uno titolare della società e gli altri impiegati, costringevano la dipendente e denunciante impiegata nella società stessa, a lasciare il proprio posto di lavoro.

La donna veniva inoltre ingiustamente accusata del furto di dati sensibili contenuti all’interno di un personal computer dell’azienda e, a seguito dell’evento, è stata colta da un malore e portata subito al pronto soccorso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *