Dall’Isis Valdarno all’Istituto agrario di Firenze, l’assessore Grieco nelle scuole toscane

Per l’assessore all’istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco ieri, sabato 19 maggio, giornata dedicata all’ascolto delle scuole toscane per fare il punto sui progetti e sulle esperienze construite anche con il contributo della Regione.

A San Giovanni Valdarno, al convegno organizzato da Isis Valdarno con il Polo tecnico professionale ‘Oro e moda’, si è parlato di “Moda tra innovazione ambiente e territorio”: protagonisti gli studenti dell’Isis Valdarno con i progetti di alternanza scuola lavoro. Una iniziativa che ha messo insieme, in un confronto costruttivo, scuola, istituzioni e mondo del lavoro.

“Un bell’esempio – ha detto Cristina Grieco – che ci ha ricordato come l’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro non sia fare fotocopie, come troppo spesso viene detto citando un luogo comune, ma vera esperienza di orientamento e laboratorio del fare, che fa bene agli studenti e alle imprese. Grazie per questa collaborazione con la scuola che permette ai nostri studenti di imparare lavorando. Qui abbiamo un Polo che mette in relazione una intera filiera produttiva. Ho colto in voi ragazze e ragazzi l’emozione nel raccontare le esperienze che avete fatto. E’ stata un’emozione positiva, che vi permetterà di crescere, grazie ad un territorio che vi ha a cuore. Mi piace ricordare un proverbio africano che dice: ‘per educare un bambino ci vuole un villaggio’. Ecco, per formare un ragazzo ci vuole un intero territorio”.

Anche partecipando, nel pomeriggio, alla Festa di Primavera organizzata dall’Istituto tecnico agrario di Firenze, l’assessore ha avuto “la conferma di tanti esempi virtuosi e all’avanguardia di scuole capaci nello sviluppare le competenze degli studenti con attività laboratoriali”.
La festa organizzata dall’istituto agrario è un appuntamento tradizionale, che apre la scuola al grande pubblico e alla partecipazione delle famiglie e delle imprese, mettendo in mostra prodotti in un’occasione di festa.

I due incontri sono stati l’occasione per una prima verifica dell’efficacia del lavoro fatto per realizzare quello che è uno degli assi portanti delle politiche della Regione Toscana: “essere facilitatori tra scuola e impresa grazie a progetti che valorizzino i Ptp (poli tecnico professionali), in grado di creare alleanze formative stabili tra scuola e territorio, coinvolgendo tutte le componenti interessate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *