Emancipazione economica femminile: il comune di Figline aderisce alla campagna “Poverty is sexist”

Si chiama “Poverty is sexist” ed è la campagna internazionale a favore dell’empowerment economico femminile, finalizzata a contrastare la povertà estrema e a promuovere lo sviluppo globale, alla quale nei giorni scorsi ha aderito anche il Comune di Figline e Incisa Valdarno.

A promuovere questa campagna è One, l’organizzazione internazionale, sostenuta da oltre 9 milioni di membri in tutto il mondo, che realizza campagne di sensibilizzazione e svolge attività di pressione verso i leader mondiali per porre fine alla povertà estrema e alle malattie prevenibili, soprattutto in Africa.

Nel dettaglio, la campagna “Poverty is Sexist” (la Povertà è sessista) si riferisce alle discriminazioni di genere, specie nel mondo del lavoro, che spesso si traducono in differenze salariali tra uomo e donna.

In vista del prossimo G7, che si terrà a giugno in Canada, One ha lanciato una raccolta firme online proprio per chiedere ai leader mondiali di promuovere l’emancipazione economica femminile, specie nei paesi in via di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *