False assunzioni per ottenere i permessi di soggiorno: una truffa scoperta dalla Guardia di Finanza di San Giovanni. 60 indagati

Un giro di false assunzioni di colf e badanti è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di San Giovanni: 60 sono le persone iscritte nel registro degli indagati dalla procura di Arezzo.

Gli indagati (tutti cittadini stranieri, comunitari e non) assumevano altri immigrati consentendo loro di ottenere i permessi di soggiorno e così di percepire anche le indennità di disoccupazione.

L’indagine, iniziata nel 2015, ha portato alla luce ben 60 contratti fasulli.

I reati ipotizzati dalla procura sarebbero truffa, falso e violazione delle norme sull’immigrazione.

Altri accertamenti sono in corso anche sull’attività di un impiegato di un Caf, visto che gli indagati registravano i propri contratti falsi tramite caf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *