Fiera dell’olio, cala il sipario tra enogastronomia, promozione del territorio e cultura.

Nel fine settimana è calato il sipario sulla 14eima edizione della “Fiera dell’olio extra vergine di oliva e dei prodotti tipici del territorio”. Tanti i cittadini che hanno animato le varie iniziative in programma.

Oltre all’agricoltura e la promozione del territorio in primo piano anche la cultura.

Questo già dalla serata di venerdì 30 novembre quando al Teatro Comunale è andato in scena “Tu devi vedere perché tu devi ricordare”, dramma popolare sugli Eccidi Nazifascisti perpetrati a Cavriglia nel luglio del ’44 scritto e diretto da Girolamo Calcara. Lo spettacolo è stato preceduto, nel foyer del Teatro dall’inaugurazione di una mostra permanente con le opere del “Maestro” Giuliano Pini.

Sabato 1 dicembre alle 12 e 30 è avvenuta l’apertura della manifestazione tra gli stand espositivi in Piazza Berlinguer. A seguire al Centro Sociale “Filo D’Argento” la consegna delle benemerenze ai donatori di sangue cavrigliesi da parte dell’Avis di San Giovanni Valdarno. Nel pomeriggio la Sala del Consiglio Comunale ha ospitato la presentazione dell’ultimo libro di Antonio Natali, direttore degli Uffici dal 2005 al 2016.

La domenica infine ha visto vari spettacoli musicali preceduti dall’inaugurazione della statua “I Frutti” dell’artista Alessandro Pasquini collocata di fronte alla Biblioteca Comunale, cerimonia accompagnata dall’esibizione delle Filarmoniche Umberto Giordano di Cavriglia e Giuseppe Verdi di Montegonzi. Nel pomeriggio spazio alle premiazioni dei concorsi “Miglior olio 2018”, “Custodi del paesaggio colline di Cavriglia” e La bancarella più bella”. In chiusura, ancora al Teatro Comunale, la compagnia “L’allegra banda” di Montegonzi, in sinergia con la sezione Auser di Cavriglia, ha portato in scena “Un regalo di natale molto…molto speciale”, spettacolo ad ingresso a offerta libera il cui ricavato è stato devoluto al Calcit del Valdarno così come i fondi raccolti dal “Mercatino del Calcit”, allestito in Piazza Berlinguer dalla onlus valdarnese in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *