A Figline uno spettacolo su migrazioni e multiculturalismo

Si terrà oggi, sabato 7 luglio, alle 21, nell’arena del Teatro Garibaldi (piazza Serristori, Figline), lo spettacolo dal titolo “Non siamo Baobab”, incentrato sui temi dell’integrazione sociale e della multiculturalità.

Si tratta di una rappresentazione teatrale che si inserisce nel progetto DiscriMigrazioni, promosso dall’associazione culturale Arca Azzurra e realizzato con il contributo della Città Metropolitana di Firenze e in partnership con il Comune di Figline e Incisa Valdarno, insieme a Laboratorio Amaltea, Collectif Liberatalia, Unione Comunale del Chianti Fiorentino, Istituto comprensivo San Casciano Val di Pesa, Oxfam Italia, Gli Anelli Mancanti, Forum Cittadini Insieme, Casto (coordinamenti delle Associazioni Senegalesi Toscane), associazione Mezcla e Coop21.

L’obiettivo del progetto è quello di promuovere il dialogo interculturale nel territorio toscano, utilizzando il Teatro come mezzo di sensibilizzazione e cambiamento sociale contro i pregiudizi e le discriminazioni. È per questo motivo che nella fase di realizzazione del progetto – sfociato poi nella essa in scena di questo spettacolo – sono stati coinvolti anche 10 giovani immigrati di seconda generazione.

A portare in scena questa vicenda saranno nove attori e attrici di origine diversa (Somala, Belga, Guineana, Camerunese, Italiana, Ivoriana, Egizia, Colombiana, Gambiana) pronti a raccontare i drammi dei migranti, non solo intesi come clandestini, ma anche come rifugiati politici, immigrati di prima e seconda generazione, espatriati europei, viaggiatori.

L’ingresso è libero.

Per saperne di più sul progetto: http://arca-azzurra.it/wordpress/?page_id=166

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *