Firenze, “Viaggi oltre l’orizzonte. Esperienze tra sport e oncologia” : venerdì un convegno sullo sport come strumento di prevenzione

Lo sport visto non solo come momento di aggregazione, di competizione e di divertimento ma anche come prezioso strumento che contribuisce alla prevenzione di patologie.

Sono i temi che verranno affrontati venerdì prossimo 19 ottobre (dalle ore 15 alle 18) a Firenze presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano in occasione del seminario “Viaggi oltre l’orizzonte. Esperienze tra sport e oncologia” organizzato dalla Fondazione Artemio Franchi Onlus in collaborazione con LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Firenze e con il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Ispro – Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica.

Moderato da Franco Morabito (presidente del gruppo toscano USSI – Unione Stampa Sportiva Italiana), il seminario vedrà nella prima dei lavori gli interventi istituzionali di Francesco Franchi (presidente della Fondazione Artemio Franchi Onlus), Alexander Peirano (presidente Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori sezione di Firenze), Gianni Amunni (direttore generale dell’Istituto per lo Studio la Prevenzione e la Rete Oncologica), Eugenio Giani (presidente del Consiglio Regionale della Toscana), Stefania Saccardi (assessore alla Sanità della Regione Toscana) e Andrea Vannucci (assessore allo sport del Comune di Firenze).

A partire dalle ore 15.30 troveranno spazio le testimonianze di cinque relatori che offriranno un focus sui vari aspetti legati allo sport e alla prevenzione. Giovanna Franchi (presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Artemio Franchi Onlus) interverrà sul tema “Abitare la battaglia. Il CeRiOn di Firenze”, Giorgio Galanti (professore Ordinario di Medicina Interna) parlerà di “Sport e movimento in oncologia” mentre Maria Grazia Muraca e Susanna Bausi porteranno “L’esperienza delle Florence Dragon Lady Lilt”. “In cammino: il Gruppo Impronte” sarà il titolo della testimonianza di Alice Maruelli (Psico-oncologa LILT) e Nicola Ricciardi, infine Stefano Ferraro (Istruttore di vela) insieme a Matilde Zampi e Giuliana Marsullo interverranno su “Wind Women. Oltre le Ali per la Lilt”. La chiusura dei lavori sarà affidata a Francesco Conforti (Osservatorio Etica e Sport della Fondazione Artemio Franchi Onlus).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *