Fontanelli 2017: risparmiate 1,2 milioni di bottiglie d’acqua e meno impatto ambientale. In arrivo altre 2

Dati entusiasmanti quelli che arrivano dall’attività del 2017 dei fontanelli presenti nel comune di Figline e Incisa Valdarno, frutto di investimenti che nel corso degli anni hanno portato ad un incremento costante delle postazioni.

Sono otto quelli già in funzione in città (di cui la metà inaugurati nel 2017) e si trovano sia a Figline (in piazza Guido Rossa, in via della Resistenza, in piazza Salvo D’Acquisto, all’interno dei Giardini dalla Chiesa e in piazza Don Minzoni al Matassino) che ad Incisa (in località Burchio, La Massa e in piazza Santa Lucia).

Il Comune, inoltre, ha già in programma di installarne altri due, uno il località Stecco e l’altro al Matassino, e di proseguire nei mesi successivi con la copertura del servizio in tutte le frazioni del territorio.

Si tratta di una serie di interventi che si pongono un doppio obiettivo: ridurre l’impatto ambientale, dovuto alla produzione di plastica e alla conseguente emissione di anidride carbonica causata dalla sua realizzazione, e di far risparmiare i cittadini.

QUANTO SI RISPARMIA E QUANTO VIENE RIDOTTO L’IMPIANTO AMBIENTALE

Calcolando una spesa a bottiglia di 0,45 euro, infatti, una famiglia che utilizza i fontanelli comunali risparmia in media 60 euro all’anno (per un risparmio complessivo di 570mila euro in 12 mesi). Quanto all’impatto ambientale, invece, si evita il consumo di 50mila kg di plastica (utilizzando 1.266.666 bottiglie in meno), che corrisponde ad una mancata emissione di 115mila kg di Anidride Carbonica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *