Giorno della Memoria: tantissime iniziative in tutta la Toscana e in Valdarno

Non c’è solo il meeting al Mandela Forum di Firenze con quasi ottomila studenti da tutta la regione, il settimo dal 2006. Il Giorno della Memoria si celebra in Toscana con oltre centocinquanta eventi. Le iniziative non si terranno esclusivamente il 27 gennaio ( la data ufficiale dell’anniversario della liberazione del campo di Auschwitz) proseguiranno per buona parte di febbraio e qualcuna si svolgerà addirittura a marzo.

Il programma completo, raggruppato per  province e per eventi di rilevanza regionale, è disponibile e scaricabile dal sito della Regione Toscana, nelle pagine dedicate al Giorno della Memoria: http://www.regione.toscana.it/-/giorno-della-memoria-2018

Si tratta di un programma fitto e organizzato a più mani, dalla Regione e dalle amministrazioni comunali, da fondazioni, associazioni, scuole e musei. Difficile scegliere tra tutti gli eventi che nelle prossime settimane interesseranno le province e le città della Toscana.

EVENTI IN VALDARNO:

  • Montevarchi: 

Venerdì 26 gennaio, ore 18 alla Ginestra Fabbrica della Conoscenza, introduzione e dibattito sul libro I volenterosi carnefici di Hitler, di Daniel Goldhagen (Mondadori, 1997).

Sabato 27 gennaio, ore 10 alla Ginestra Fabbrica della Conoscenza, proiezione del film Train de vie (Francia-Romania, 1998) di Radu Mihaileanu con Lionel Abelanski, Rufus, Clément Harari. Alle ore 17 al Cassero Per la Scultura, presentazione del volume “Timo Bortolotti (1884-1954). Le sculture, i disegni e il Fondo documentario dell’artista”

Domenica 28 gennaio, ore 17 al Cassero Per la Scultura, performance teatrale dal titolo “Cantico dei cantici” a cura di Diesis Teatrango e DIMA associazione culturale.

  • Cavriglia:

Sabato 27 gennaio la “Passeggiata della Memoria” da Meleto all’antico Borgo di Castelnuovo, in ricordo della “Shoàh”. Coinvolte anche alcune classi dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” che parteciperanno ad un’iniziativa di riflessione in cui le commemorazioni delle vittime dell’Olocausto.

Alle ore 9 ritrovo dei partecipanti presso il Monumento ai Caduti di Meleto Valdarno. A seguire ingresso nell’area ex mineraria in Località “Il Sasso”, si prosegue lungo le sponde del lago degli Allori, uscita dall’area mineraria in Località Villini e arrivo al Museo Mine nell’antico borgo di Castelnuovo dei Sabbioni. Al termine della passeggiata al Mine inaugurazione dell’installazione “Porta Pensieri”, a cui chiunque potrà affidare, scritte su un foglio, le proprie riflessioni.

Venerdì 2 febbraio:“Bartali: prima tappa”, spettacolo dedicato al ciclista toscano che negli anni dell’Olocausto rischiò la propria vita per salvare quella di 800 perseguitati nei campi di concentramento nascondendo documenti falsi nella canna della propria bicicletta. Lo spettacolo andrà in scena alle 10 in un matinèe riservato agli studenti dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” e sarà replicato alle 21 e 30 con ingresso aperto al pubblico.

  • San Giovanni Valdarno:

Organizzata dal comune un’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole secondarie di primo grado legata al Giorno della memoria. Lunedì 29 gennaio presso il Cinema Masaccio (via Borsi) a partire dalle ore 9.30 con la proiezione del film “Concorrenza sleale” di Ettore Scola.

La pellicola sarà introdotta e analizzata dal Prof. Luigi Nepi, docente di critica cinematografica presso l’Università degli Studi di Firenze. Il Prof. Nepi presenterà inoltre un excursus sul rapporto tra cinema e Shoah e affronterà in particolar modo il tema dell’Olocausto.

  • Figline e Incisa V.no:

Il 29 gennaio, alle ore 10 al Cinema Nuovo di Figline, insieme agli studenti delle scuole secondarie di primo grado delle città, sarà proiettato il film drammatico e incentrato sulla storia autobiografica di una dodicenne ebrea (oggi 80enne), che riuscì a salvare se stessa e altri bambini dalla persecuzione nazista, scappando all’estero e separandosi dalla sua famiglia: “Il viaggio di Fanny”.

Saranno presenti la presidente del Consiglio Comunale, la sindaca e l’assessore alla Cultura e all’Istruzione di Figline e Incisa Valdarno, il presidente dell’Anpi, Cristoforo Ciracì e altri rappresentanti delle associazioni combattentistiche della città.

  • Reggello

Sabato 27 gennaio, il Comune di Reggello in collaborazione con l’Istituto Comprensivo celebra “Il Giorno della Memoria” con un’iniziativa rivolta particolarmente alle nuove generazioni. L’appuntamento è nella Sala Consiliare alle 10 per un incontro aperto al pubblico dove saranno presentati egli elaborati dei ragazzi delle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado M.Guerri. Titolo dei lavori degli studenti sarà “Shoah: un percorso tra persecuzioni, opere di uomini giusti e la storia di una famiglia di Reggello”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *