Hawaii, erutta il vulcano Kilauea: migliaia gli sfollati

In lingua polinesiana significa ‘nuvola di fumo che sale’. Questa volta, però, non si tratta solo di una nuvola di fumo ma di una fontana di lava: il vulcano hawaiiano Kilauea sta eruttando magma da giorni e, anche a causa del terremoto provocato dalla fuoriuscita del magma, sta costringendo migliaia di isolani a evacuare. Le immagini dei media locali hanno mostrano fiumi di lava nella foresta.

In qualche occasione, il Kilauea è stato protagonista di forti esplosioni di vapore, “che hanno provocato numerosi morti, come nel 1790, inoltre un altro pericolo per la popolazione locale è il rischio di un fenomeno sismico e proprio il Kīlauea ha prodotto, il 29 novembre del 1975, uno dei più violenti terremoti americani del XX secolo, raggiungendo una intensità di magnitudo di 7,2.
I terremoti sono la conseguenza di spostamenti in massa di magma, soprattutto se ubicati nella zona di rift”, si legge su Wikipedia.

Secondo la leggenda i fenomeni vulcanici sono conseguenza degli umori di Pele, una divinità la cui abitazione sarebbe proprio nel grande cratere sulla cima del Kilauea.

Notizia tratta dal sito www.dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *