Incidenti sul lavoro, Fuso (Cgil): “Livorno, Massa, Terranuova: giornata nera per il lavoro in Toscana”

Dopo l’incidente avvenuto a Terranuova Bracciolini questa mattina e dopo l’esplosione di un serbatoio all’interno di un deposito costiero a Livorno che ha portato al decesso di due operai, ecco la dichiarazione di Mauro Fuso (Cgil Toscana): “L’esplosione al porto di Livorno, l’incendio alla Sanac di Massa, l’operaio colpito a Terranuova Bracciolini: in casi e modalità differenti, ancora morti e feriti in una delle giornate più nere per il lavoro in Toscana, che ci costringe a una terribile contabilità di chi si fa male o muore mentre svolge il suo lavoro. Esprimiamo profondo dolore per quanto accaduto e vicinanza alle famiglie delle vittime. Serve un salto di qualità nella battaglia per la salute e la sicurezza sul lavoro, e chiediamo la convocazione dell’apposito tavolo regionale. Il tema dei controlli, delle ispezioni, del rispetto delle norme deve assillare istituzioni, enti e imprese. Anche la Cgil è impegnata a valutare le dinamiche di questi incidenti e soprattutto a individuare soluzioni adeguate affinché non si ripetano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *