La Regione Toscana stanzia quasi due milioni di euro per interventi sull’Arno

Sono quasi due milioni di euro lo stanziamento deciso dalla Regione Toscana da destinare per la realizzazione di numerose opere sul fiume Arno coinvolgendo le province di Arezzo, Firenze e Pisa.

Un totale di 1 milione e 190mila euro arriveranno a Firenze e ad Arezzo, mentre in provincia di Pisa sono stati destinati contributi per un totale di 766mila euro.
La decisione di Giunta verrà ratificata da un Accordo che sarà sottoscritto, oltre che dalla Regione stessa, dalla Provincia di Pisa e dai comuni di Arezzo, Capolona, Pratovecchio Stia, Poppi, Montevarchi, Firenze, Pontassieve, Incisa Figline Valdarno e Rignano. La firma è in programma nella presidenza della Regione mercoledì 7 novembre.

“E’ una decisione importante – spiega l’assessore regionale all’assetto del territorio, Vincenzo Ceccarelli – perché consente di recuperare e impegnare somme che erano state destinate ad altri enti per interventi poi non realizzati; e perché affida ai Comuni il compito di curare la realizzazione di molte delle opere in programma. Da sottolineare poi che, grazie ai 2 milioni erogati dalla Regione, grazie ai cofinanziamenti, saranno realizzati interventi per un valore complessivo oltre 5 milioni di euro, con effetti positivi sulla vita del fiume e delle sue pertinenze e sulla fruizione da parte di cittadini e turisti”.

Sono tredici le opere finanziate nelle provincie di Arezzo e Firenze. Si tratta del consolidamento del percorso pedonale tra la Piazza di Giovi e la zona ex cartiera e del camminamento che conduce alla passerella dell’Arno nel comune di Arezzo.

C’è poi la ristrutturazione di un edificio destinato a centro sociale nel comune di Capolona, una passerella pedonale sul fiume, del miglioramento del grado di fruibilità delle zone boscate e della sentieristica di riferimento nell’area denominata Canto alla Rana e della realizzazione di un’area giochi con campo sportivo nel lungarno delle monache vecchie. Tutti e tre gli interventi sono nel comune di Pratovecchio Stia.

La riqualificazione e valorizzazione ambientale, ecologica e paesaggistica degli ambiti di pertinenza fluviale del fiume riguarderà il tratto situato nel comune di Poppi, mentre la riqualificazione dei Giardini Regina Margherita con la creazione di un parco fluviale interesserà il tratto di fiume che attraversa il comune di Montevarchi.

A Firenze si interverrà su parchi e giardini colpiti da calamità, situati nei Lungarni Colombo e Aldo Moro e sarà ristrutturato il parco Anconella e Albereta.

A Pontassieve sono finanziate la riqualificazione delle sponde e il completamento della viabilità ciclabile del parco fluviale De Andrè.

A Incisa Valdarno verrà demolito l’edificio degli ex macelli situato in via Alighieri e piazza Mazzanti e al suo posto verrà realizzata la nuova biblioteca comunale con locale polivalente.

Infine a Rignano sull’Arno verrà realizzato un parco e un campo di gara sul fiume per la pesca i una adiacente area sportiva comunale.

Articolo di Benedetta Marzialii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *