Manutenzioni, scuole e grandi opere: cosa si legge nel periodico Figline&Incisa Informa

Più di un milione di euro in manutenzioni, quasi due milioni per verde pubblico e aree gioco, oltre 455mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche, oltre 768mila per le piste ciclabili, quasi 1,7 milioni per lavori in tutte le scuole del territorio.

Sono le cifre più consistenti investite a Figline e Incisa per i lavori pubblici, dal 2014 a oggi. Si tratta di piccoli e grandi interventi di cui si parla nell’edizione speciale del periodico di informazione istituzionale Figline e Incisa Informa, distribuito la scorsa settimana sul territorio comunale e scaricabile (in versione pdf) dal sito www.labuonastrada.com.

“Attenzione al miglioramento della qualità della vita di tutte le categorie di cittadini, nell’immediato e nel futuro: è per questo che, per esempio, si è scelto di investire così tante risorse nelle scuole, per renderle più accoglienti e più sicure come nel caso della scuola Petrarca, del nido comunale La Girandola” spiega anche la Sindaca Giulia Mugnai nella sua introduzione alla lettura del giornalino.

Nel giornalino è presente una vera e propria linea del tempo che illustra, in ordine cronologico, i lavori già eseguiti e i progetti da realizzare e in fase di realizzazione.

Rientrano nella prima categoria: la riqualificazione di piazza Santa Lucia/Auzzi e di via Olimpia, la realizzazione della pista ciclabile, la ristrutturazione di Casa Petrarca, la messa in sicurezza della Sr69, il progetto di videosorveglianza, il miglioramento dell’illuminazione pubblica, la messa in sicurezza idraulica.

Tra gli interventi principali in partenza, invece, nel 2018 è prevista: l’approvazione della progettazione esecutiva della Variantina alla SR69, la gara per la progettazione dei lavori di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico della scuola Da Vinci, la gara per l’assegnazione dei lavori per il centro polifunzionale Lambruschini, l’arrivo di un contributo regionale che sarà utilizzato per la realizzazione, entro il 2019, della passerella sul torrente Cesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *