Minaccia di morte la moglie e la accusa di essere una infedele: arrestato un 32enne marocchino

Nella serata di ieri, martedì 27 febbraio, i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno hanno tratto in arresto in flagranza di reato un marocchino 32enne per maltrattamenti contro la propria moglie italiana di 46enne, originaria della zona di Reggello.

Il soggetto, già denunciato dalla moglie nel luglio 2017 e nel gennaio 2018 per analoghe condotte di minaccia ed atti persecutori, ieri sera, era ospite dei familiari della donna, residenti nel comune valdarnese.

L’uomo ha nuovamente dato in escandescenza (dovuta all’assunzione di alcool e droga da cui è dipendente), minacciando la moglie di morte e di essere una infedele (nonostante il matrimonio celebrato in Marocco, infatti, la donna non si era convertita, rimanendo nella comunità cristiana).

Il tempestivo intervento della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha consentito di appurare i fatti riportati al 112 e bloccare l’uomo prima che potesse compiere gesti dalle più gravi conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *