Monitoraggio torri e campanili: presto una campagna preventiva

Ha il solo scopo preventivo la campagna di monitoraggio che il comune di Figline e Incisa Valdarno effettuerà per i prossimi quattro anni su due campanili e due torri.

Gli uffici in questi giorni stanno perfezionando i dettagli del monitoraggio affidato a Leica Geosystems per un importo di circa 30mila euro. L’azienda, attraverso propri tecnici, monitorerà nel tempo lo spostamento di circa 10 punti di controllo, opportunamente posizionati sul campanile della Collegiata di piazza Ficino (il rilievo più alto, con 40,23 metri di altezza), sul campanile della chiesa di San Francesco (28,10 metri), sulla torre del Centro Polifunzionale Lambruschini (23,80 metri) e infine sulla torre del Palazzo Pretorio (36,90 metri), caratterizzata da una pronunciata pendenza verso sud, dovuta probabilmente ad un cedimento del terreno di fondazione avvenuto fin dalla sua iniziale costruzione.

“Nessuna emergenza, ci teniamo a sottolinearlo. Si tratta solo di un monitoraggio conoscitivo condotto sui rilievi più alti della città, a prescindere dalla loro epoca di costruzione”, si legge in una nota del comune.

La modalità con cui si effettueranno i cicli di misura strumentale è di tipo periodica, con cadenza semestrale (2 misure/anno), per un periodo complessivo di 4 anni e un totale di 9 misure così ripartite: 1 di zero iniziale + 8 di monitoraggio.

Leica Geosystems si occuperà di gestire tutte le fasi del monitoraggio periodico, dall’acquisizione delle misure, attraverso l’elaborazione e validazione dei dati, sino alla produzione della reportistica relativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *