Montevarchi: Auditorium inagibile per scadenza del Certificato di Prevenzione Incendi dal 1993. Il sindaco: “Situazioni al limite dell’incredulità”

La quarta edizione della  “Corrida per dilettanti allo sbaraglio”, che solitamente aveva luogo all’Auditorium comunale, questo anno si terrà nella location del Circolo “Stanze Ulivieri”, sabato 10 febbraio.

Una scelta drastica, ma resa obbligatoria, dopo la ricognizione effettuata dai tecnici comunali che ha rivelato clamorosamente la scadenza del Certificato di Prevenzione Incendi dal 1993 senza che, da allora, ci fossero state richieste di rinnovo, rendendo di fatto inagibile l’Auditorium comunale.

Uno stato di trascuratezza che ha mandato su tutte le furie il Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini.

“Torniamo a denunciare situazioni al limite dell’incredulità – afferma il sindaco – Come è avvenuto per i controlli sul pagamento dei servizi a domanda individuale, quali mensa e trasporti, dove abbiamo scoperchiato insolvenze accumulate negli anni per 530mila euro a danno della collettività, stavolta per anni si è messo a rischio la sicurezza dei cittadini nell’indifferenza da parte di chi aveva responsabilità politiche di guidare e controllare l’amministrazione comunale. Le verifiche sulle strutture pubbliche eseguite dai nostri uffici comunali su nostro specifico indirizzo, hanno appurato che la Certificazione di Prevenzione Incendio dell’Auditorium comunale è scaduta nel lontano 1993, senza che nessuno se ne sia mai interessato. I tecnici, una volta constatato la condizione di evidente inadempienza, si sono subito attivati per provvedere nel più breve tempo possibile a colmare una lacuna che dura da 25 anni, visto che l’ultima autorizzazione rilasciata e depositata in archivio risale al 1988, con validità per cinque anni. Sono basita, per non dire arrabbiata, dal comportamento di ex amministratori, alcuni dei quali siedono oggi in Consiglio comunale, che non perdono occasione per puntare il dito contro l’operato dell’attuale Giunta quando, il complesso lavoro di ricognizione e di nuova programmazione portato avanti in questi mesi sta facendo affiorare un’eredità pesante, soprattutto dal punto di vista della messa in sicurezza del patrimonio pubblico, con strutture sportive, edifici, cimiteri, strade e aree verdi carenti da anni di interventi di manutenzione. Grandi e piccoli aspetti della gestione politico-amministrativa di Montevarchi, sicuramente ben lontani dal principio di buon governo, che hanno fotografato l’assenza in passato di controlli adeguati su utilizzo del denaro pubblico, sprechi e funzionamento della macchina, forse anche con l’intento di non disturbare meccanismi finalizzati alla propaganda o alla ricerca continua del consenso arrivando perfino a trascurare la tutela dell’incolumità dei cittadini. Mi tocca giungere alla conclusione che sia questo il concetto di “inadeguatezza ad amministrare un condominio” a cui i nostri oppositori fanno spesso riferimento, basandosi probabilmente sulla loro esperienza. Per tornare al tradizionale spettacolo della Corrida, l’Amministrazione comunale e gli organizzatori ringraziano il Circolo Stanze Ulivieri per il sostegno dato in una situazione di emergenza e la concessione gratuita degli spazi per un evento legato al suo centro storico. Credo che tale disponibilità superi anche le facili banalizzazioni di essere un luogo culturale di nicchia, ma che invece accoglie una kermesse tra le più popolari e divertenti, finalizzata anche alla solidarietà. Rinnovo naturalmente a tutti i montevarchini l’invito a partecipare numerosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *