Montevarchi, “Bartolea estate”: si conclude domani il progetto rivolto agli anziani. Tassi: ” Incrementare il servizio per il prossimo anno”

I “centri estivi” con le loro attività non riguardano solo i ragazzi e bambini.

A Montevarchi, si conclude domani 2 agosto, il progetto “Argento vivo e dintorni” – Bartolea estate”, del Centro Polivalente la Bartolea, rivolto alle persone anziane del territorio ultra 65enni, e in particolare a coloro che si trovano in una condizione di solitudine o le cui reti di supporto familiari e sociali siano più fragili.

Il progetto offre un programma ricco per tutto l’anno, ma nel mese di luglio si sposta prevalentemente nella frazione di Ricasoli presso il “Centro di documentazione delle missioni umanitarie di pace nel mondo” .

Il calendario estivo ha previsto anche una giornata al mare, organizzata lo scorso 12 giugno, a Marina di Grosseto, con la partecipazione di 19 persone tra anziani e familiari. Il motto del progetto è molto energico ed invitante: “Dai un calcio alla solitudine e alla malinconia”.

Le attività a Ricasoli sono organizzate in due ritrovi settimanali, nei giorni di lunedì e di mercoledì, dalle ore 9.00 alle 17.00, comprese di trasporto e di pranzo consumato nel Centro di Documentazione in uno spirito di socialità, allegria e di conoscenza sulla storia del luogo che accoglie sempre molto bene questi ospiti. Il progetto, collaudato negli anni, sta riscuotendo sempre di più l’apprezzamento dei partecipanti, in media circa 20 anziani, e delle loro famiglie.

Al pranzo di saluto per la permanenza a Ricasoli ha partecipato anche il vicesindaco e assessore al Sociale Stefano Tassi: “Questo è un modo diverso per trascorrere in compagnia le giornate estive – afferma Tassi – Siamo molto soddisfatti del risultato riscontrato e di offrire un servizio che mira alla socializzazione, specialmente per le fasce più deboli della comunità, stabilendo un rapporto positivo con la frazione. Un successo concreto in quanto ho ricevuto già direttamente dalla portavoce degli anziani partecipanti la richiesta per il prossimo anno di portare da due a tre ritrovi settimanali. Sono stato ben lieto di accettare la proposta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *