Ruba un assegno, lo incassa e simula una truffa; ruba poi in una farmacia: denunciato da tre Stazioni Carabinieri valdarnesi.

I Carabinieri delle Stazioni Valdarnesi di Montevarchi, Terranuova Bracciolini e Castelnuovo dei Sabbioni hanno collaborato insieme nelle indagini nei confronti di un uomo, italiano, residente in Valdarno.

La persona, ben conosciuta dalle forze dell’ordine, ha rubato dal posto di lavoro di un’infermiera valdarnese le sue chiavi della macchina, che trovava nel parcheggio davanti l’attività lavorativa della vittima; subito dopo l’uomo ha controllato la carta di circolazione dell’auto, è risalito all’indirizzo di casa della donna e ha rubato un assegno bancario in bianco.

Il malvivente, dopo averlo compilato l’assegno per la somma di 1.425€, ha falsificato la firma della denunciante e lo ha riscosso a proprio nome.

La donna si è rivolta alla Stazione Carabinieri di Montevarchi: i militari sono riusciti a risalire all’identità dell’autore. L’uomo è stato denunciato per i furti commessi.

Nel frattempo l’uomo si è recato in una farmacia di Castelnuovo Dei Sabbioni, dove approfittando della pausa di chiusura ha rubato dalla cassa 1.500€. I Carabinieri della Stazione di Castelnuovo dei Sabbioni, unitamente alla collaborazione dei colleghi di Terranuova Bracciolini, dopo le prime indagini sono riusciti a risalire alla sua identità, denunciandolo.

Successivamente il malvivente si è presentato dai Carabinieri di Terranuova Bracciolini con l’intenzione di crearsi un alibi per il primo furto: infatti l’uomo ha denunciato falsamente di aver ricevuto l’assegno da 1.425€ da un suo cliente, simulando di essere stato da questi truffato, del quale però non sapeva fornire alcun dato anagrafico o elemento utile per il suo rintraccio. I Carabinieri di Terranuova Bracciolini, pertanto, lo hanno denunciato per simulazione di reato, falsità ideologica ed uso di atto falso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *