Rubano attrezzi e materiale da cantiere in un furgone in Valdarno e fuggono con il bottino sull’A1: tre persone arrestate

Tre persone sono state arrestate dalla Polizia Stradale di Firenze dopo un lungo inseguimento sull’A1.

I malviventi, originari di Napoli e con aderenze nella zona di Scampia, sono professionisti del crimine, con alle spalle non solo furti ma anche contrabbando di sigarette e spaccio di droga. Recentemente si sono dedicati a razziare materiale per l’edilizia da rivendere poi a nero e, per mettere a segno il colpo di questa mattina, avevano noleggiato un furgone.

All’alba di questa mattina, venerdì 16 marzo, i tre, rispettivamente di sessantatre, quarantaquattro e ventuno anni, hanno notato un furgone parcheggiato in un area di servizio, all’uscita del casello autostradale di San Giovanni Valdarno. Dopo averlo forzato, hanno trafugato trapani, avvitatori e altro materiale da cantiere, caricando tutto sul furgone noleggiato e fuggendo in autostrada. Ma il proprietario, che si stava gustando un caffè al bar, si è accorto del fatto e ha memorizzato il modello del mezzo.

La vittima ha contattato le forze dell’ordine e la centrale operativa della Polizia Stradale ha fatto scattare il dispositivo di controllo a reticolo: un piano che prevede diverse pattuglie impegnate sulle principali arterie in modo da intercettare il mezzo ricercato.

E nella rete della Polstrada i tre ci sono cascati davvero: il furgone è stato intercettato a Calenzano e da lì è iniziato l’inseguimento, durante il quale i malviventi hanno pure speronato i poliziotti, che avevano provato ad affiancarsi al mezzo per costringerlo alla resa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *