A Terranuova arriva lo sportello di consulenza pedagogica

“Mio figlio non mi ascolta”, “dorme ancora nel lettone”, “non riusciamo a togliere il ciuccio”, “a scuola non sta attento”. Sono solo alcuni delle situazioni sottoposte all’attenzione dello Sportello di consulenza pedagogica attivato dal Comune di Terranuova negli spazi del Ciaf, in via Adige, 2.

Partito in modo sperimentale due anni fa oggi sta entrando a regime con accessi sempre più frequenti. Lo sportello è una forma innovativa di sostegno alla genitorialità che permette di confrontarsi sul proprio ruolo educativo e di trovare un aiuto competente per riuscire a comprendere le difficoltà che si incontrano nella crescita dei figli, grazie ad un approccio pedagogico che suggerisce percorsi e strumenti attuabili per superare le criticità.

“Si tratta di un servizio innovativo – dice il Sindaco, Sergio Chienni – che offre consulenze pedagogiche qualificate e con la supervisione scientifica curata dal Centro Psicopedagogico diretto da Daniele Novara. L’azione promossa dallo sportello si colloca nel più articolato quadro di proposte pedagogiche portate avanti dall’amministrazione al fine di accompagnare i genitori nel delicato ruolo di formazione e crescita dei propri figli. In particolare, il progetto ‘Il coraggio di educare’ prevede molteplici azioni, declinate in incontri pubblici e gruppi di formazione, con l’obiettivo comune di creare una rete di interventi territoriali capace di rispondere alle problematiche relative alla genitorialità”.

Il servizio è gratuito ed è rivolto ai genitori residenti nel Comune di Terranuova. I consulenti ricevono su appuntamento (055 9194785) il martedì pomeriggio e il sabato mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *