Terranuova, Istituto Giovanni XXIII: installata una cartellonistica diffusa

Una segnaletica diffusa lungo i percorsi pedonali per informare gli utenti sui servizi presenti nell’intera area scolastica.

L’Istituto Giovanni XXIII di Terranuova è al centro di un progetto di wayfinding e cartellonistica per offrire una mappa dei punti di riferimento principali all’interno del campus scolastico.

L’intervento ha riguardato l’area interna ed esterna del perimetro di oltre 1,5 km che delimita l’Istituto e che occupa una superficie di oltre 35 mila mq nei quali sono collocati dieci edifici che ospitano i diversi cicli scolastici che vanno dal nido alle scuole medie, di fatto ospitando bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni. Il plesso è corredato da servizi sportivi e culturali, palestra e biblioteca, e centri di aggregazione e formazione.

“Con questo intervento abbiamo reso più fruibile il nostro plesso scolastico. – ha detto il Sindaco, Sergio Chienni – Abbiamo ritenuto opportuno incrementare le informazioni immediatamente intuibili dagli utenti ed orientare i loro spostamenti all’interno di un luogo frequentato quotidianamente da centinaia di famiglie e alunni. Un’azione che si colloca in un’ottica di sempre maggiore chiarezza e trasparenza per una corretta fruizione degli spazi”.

Ogni edificio è identificato da un colore, una sigla con il corrispondente nome della funzione e da un pittogramma, immediatamente intuibile. Il progetto infatti punta sulla semplicità di comunicazione e sulla flessibilità nel rinnovare i dati (utilizzando supporti aggiornabili con specifiche stampe serigrafiche in grado di essere facilmente sostituibili).
In ogni cartello è stato inserito un QRcode che rimanda ad ulteriori informazioni ed approfondimenti, in modo da accrescere il patrimonio informativo.

“Si tratta di una struttura complessa, articolata in una decina di edifici diversi all’interno dei quali si svolgono attività di tipo culturale, artistico e sportivo – spiega Lorenzo Puopolo, assessore alla scuola – Abbiamo dunque ritenuto necessario, al fine di ottimizzarne i servizi offerti, intervenire sulla fruibilità del plesso valorizzandolo”.

La cartellonistica contiene mappe di riferimento bidimensionali e tridimensionali per illustrare con maggior precisione l’articolazione degli spazi e stimolare nel bambino-ragazzo l’orientamento e la capacità di interpretare i segnali. Proprio per facilitare l’accesso ai cartelli anche da parte degli studenti che frequentano il plesso scolastico, la cartellonistica è stata posizionata in luoghi ed ad altezze fruibili, utilizzando caratteri e grafica facilmente identificabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *