Ufficiale: l’asta pubblica per la vendita dei Giardini Spinelli era deserta. Lo comunica il Comitato

“L’Amministrazione Comunale ha ufficializzato l’esito dell’asta pubblica fissata per la vendita dei Giardini A. Spinelli, che è andata deserta, senza richieste di interesse per l’acquisto”, è questa quanto si legge in un comunicato ufficiale del Comitato dei Residenti, riguardante l’esito dell’asta dei Giardini Spinelli. 

Torna poi nuovamente l’appello e la richiesta al primo cittadino di Montevarchi da parte del Comitato di ritirare la variante di destinazione d’uso approvata: 
“A nome anche di tanti cittadini, rinnoviamo al Sindaco ed alla Amministrazione, la richiesta di voler ritirare la variante di destinazione d’uso approvata, affinché il giardino rimanga luogo pubblico, di aggregazione, di mitigatore dell’inquinamento acustico e atmosferico, per il bene di tutta la città.”

Alla festa organizzata dal Comitato sabato scorso all’interno del parco, erano presenti tanti residenti e tanti montevarchini. 
“Tutti ci hanno dimostrato solidarietà e appoggio per questa nostra battaglia e questo ci ha fatto molto piacere – si legge nel comunicato – esprimiamo quindi a loro il nostro più sincero ringraziamento ma in particolar modo ringraziamo i Consiglieri che si sono impegnati nell’aula con i loro interventi, durante le sedute consiliari, cercando di opporsi in tutti i modi alla scelta di vendere l’area e di trasformarla edificabile. Il nostro ricorso al TAR è stato un atto dovuto e obbligato, quale ultimo ostacolo per fronteggiare questa decisione”

“Per coloro che prendono tutto a pretesto per polemizzare, anche nei confronti del nostro Comitato, precisiamo che ci siamo volontariamente costituiti quali residenti e frontisti del giardino e altrettanto volontariamente ci siamo assunti l’impegno e l’onere di opporsi a questa scelta scellerata e impopolare, che comunque avremmo affrontato da qualunque parte politica fosse stata proposta. Non siamo politicizzati e tanto meno strumentalizzati, ma impegnati solo ed esclusivamente con lo scopo di salvare dalla distruzione un bellissimo giardino che consideriamo patrimonio di tutta la città” ha concluso il Comitato dei Residenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *