Montevarchi, agguato in sala giochi: in 4 lo circondano a volto coperto e lo colpiscono con la pistola per rapinarlo

E’ stato un agguato: circondato da 4 persone, è stato colpito alla testa. Il figlio del proprietario di una sala giochi e slot di Montevarchi è stato aggredito nella notte all’interno del locale. Da quantificare l’eventuale bottino. La vittima portata in ospedale dopo l’accaduto non ha ancora sporto denuncia: l’uomo, 48enne di origine cinese, non è riuscito ancora a chiarire agli inquirenti se gli siano stati sottratti contanti ed eventualmente a quanto ammonti la somma rapinata.

E’ stata una notte convulsa all’interno del locale, ubicato non lontano dalla stazione ferroviaria montevarchina. L’aggressione è avvenuta poco dopo le 23. Il 48enne è stato avvicinato e accerchiato da quattro individui con il volto coperto, armati di pistola, che avrebbero tentato di rapinarlo. L’uomo è stato colpito forte alla testa con il calcio della pistola. Restano da chiarire i contorni dell’episodio, tra cui la consistenza del possibile bottino.

Nel frattempo, mentre i banditi si sono allontanati, è stato dato l’allarme. Un’ambulanza del 118 è arrivata sul posto, assieme ai carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno. La vittima dell’aggressione è stata trasferita al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Gruccia in codice giallo e medicato per la ferita alla testa. Ha riportato un forte trauma cranico, ma non è in pericolo di vita. I militari valdarnesi stanno indagando per illuminare le zone d’ombra dell’episodio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *