Figline e Incisa V.no, due le donne denunciate per ricettazione ed indebito utilizzo di carta di pagamento

I militari della Stazione Carabinieri di Figline Valdarno, al termine di un’attività investigativa scaturita da alcune denunce  hanno proceduto al deferimento in stato di libertà di una donna di 47 anni e di una donna di 41 anni, originarie di Pisa, per ricettazione ed indebito utilizzo di carta di pagamento.

La 47enne, pluripregiudicata per reati specifici, è stata identificata tramite l’analisi dei filmati di videosorveglianza: la donna è ritenuta colpevole di 4 prelievi e 3 pagamenti effettuati, in data 13 luglio 2017, con una carta bancomat risultata rubata ad una 51enne residente a Figline lo stesso giorno presso il supermercato Coop di Figline e Incisa Valdarno.

La donna aveva raggiunto con i prelievi una cifra di 1.000 euro e aveva speso in un negozio di calzature della città 459 euro.

 

Lo stesso, la 41enne, pluripregiudicata per reati specifici, è stata identificata tramite l’analisi dei filmati di videosorveglianza: la donna è stata ritenuta colpevole di 2 prelievi, rispettivamente in data 21 ottobre e 04 novembre 2017, effettuati con 2 carte di pagamento risultate rubate negli stessi giorni presso il locale supermercato Coop di Figline e Incisa Valdarno.

I Carabinieri sono riusciti a ricostruire parzialmente l’accaduto, provando come la donna, dopo essere entrata in possesso delle carte rubate a due donne figlinesi (rispettivamente di 75 anni e 55 anni), aveva prelevato 600 euro ad un postamat e prelevato 250 euro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *