Frode fiscale internazionale scoperta dalla Guardia di Finanza

Come riportato dalle Fiamme Gialle, sono tre le verifiche fiscali che sono state eseguite nei confronti di altrettante entità societarie, facenti capo ad un unico gruppo orafo, al termine delle quali, è stata scoperta l’evasione fiscale milionaria.

L’evasione fiscale internazionale per 10 milioni di euro è emersa durante i controlli in alcune aziende del settore dei metalli preziosi. Le indagini sono partite da una segnalazione di 140 chili di oggetti preziosi “ceduti a nero”, quindi evadendo il Fisco, avvenuta da parte di una forza di polizia estera.

Conseguentemente la Finanza è riuscita a recuperare circa 2 milioni di euro di ricavi non dichiarati al fisco, frutto della vendita degli oggetti preziosi venduti a nero, nonché ulteriori 1,5 milioni di costi indeducibili dal reddito, poiché sostenuti per acquisti da società localizzate in paradisi fiscali. Dopo altre indagini è stata individuata un’ulteriore società, con sede in Spagna, facente parte sempre del gruppo aretino, con oltre 6 milioni di ricavi non dichiarati in Italia.

Articolo di Benedetta Marziali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *