Variante Sr69 tratto Valdarno fiorentino: consegnati i lavori del promo lotto. Interventi da 4milioni di euro a Reggello

Sono stati consegnati ieri i lavori del primo lotto della variante sulla riva destra dell’Arno della SRT 69 ‘di Valdarno’.

“L’intero intervento, che si sviluppa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze – spiega l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli –  consentirà  la realizzazione di un tracciato alternativo all’attuale SRT 69, che si compone di cinque lotti e prevede il collegamento con l’intervento già interamente realizzato nel territorio della Provincia di Arezzo”.

Il progetto del primo lotto riguarda l’adeguamento alle caratteristiche di “strada extraurbana secondaria” (categoria C1) della esistente strada comunale Pian di Rona, nel Comune di Reggello, dalla località Ciliegi a Prulli, per uno sviluppo di circa 1500m. Un progetto sviluppato internamente al Settore Progettazione e Realizzazione viabilità regionale Firenze, Prato e Pistoia

Si procederà infatti ad interventi come all’allargamento della sede stradale ad una larghezza di 10,50 m e alla realizzazione di una rotatoria all’inizio dell’intervento (località Ciliegi) proprio a partire dalla attuale SRT 69, con miglioramento delle visuali libere, alla riconfigurazione ed in alcuni casi all’eliminazione degli innesti pericolosi esistenti. “L’intervento – ha aggiunto Ceccarelli – ha l’obiettivo di migliorare il livello di servizio e sicurezza della strada esistente”.

Il costo per l’intervento sfiora i 4 milioni di euro e i lavori si dovrebbero concludere in un anno.

L’impresa affidataria è il raggruppamento temporaneo di imprese composto da La Calenzano Asfalti S.p.A. (capogruppo-mandataria) e Varia Costruzioni s.r.l. (mandante). La gara si è svolta con il sistema dell’Offerta Economicamente più vantaggiosa e fra i criteri premianti della gara vi erano, fra gli altri, la cura dell’informazione all’utenza e la cura della cantierizzazione per la riduzione del disagio all’utenza e per pregio ambientale (riduzione del rumore).

Il progetto del terzo lotto, anch’esso sviluppato internamente, è stato approvato lo scorso dicembre ed il bando di gara è in pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *