L’Inno di Mameli prima di ogni seduta del Consiglio Comunale. Montevarchi approva

A Montevarchi, prima di ogni seduta del Consiglio Comunale, sarà suonato l’Inno di Mameli, con l’impegno di istituzionalizzarlo anche tramite una modifica da apportare al regolamento del consiglio stesso.

Il via libera è arrivato su iniziativa del capogruppo di maggioranza di Prima Montevarchi, Lorenzo Allegrucci.

“Sono molto soddisfatto per l’obiettivo conseguito – afferma Allegrucci – in quanto la proposta è stata accolta, discussa e condivisa da tutto il consiglio comunale, sia dai consiglieri di maggioranza che da quelli di opposizione presenti. L’inno nazionale è un patrimonio di tutti e deve quindi superare qualsiasi divisione politica ed ideologica. La presentazione di una specifica mozione è scaturita dal fatto che il 15 novembre scorso il “Canto degli Italiani” è finalmente diventato in maniera definitiva inno nazionale della Repubblica Italiana, rappresentando, insieme alla bandiera tricolore, un elemento distintivo che ci fa sentire Nazione e quindi comunità. Il 10 dicembre, inoltre, ricorreva il 170’ anniversario della prima volta in cui il “Canto degli Italiani” è stato suonato in un luogo pubblico, in occasione di una commemorazione di una rivolta contro gli occupanti asburgici a Genova. Ho ritenuto, seguendo l’esempio di altri comuni e del consiglio regionale della Toscana, che l’apertura delle nostre sedute consiliari con l’inno nazionale, oltre a dare maggiore solennità istituzionale, rappresenti un momento per ricordare sempre ai consiglieri e ai cittadini l’impegno in aula in favore del bene comune. Sono piccoli gesti che acquistano tuttavia un grande significato nell’esercizio della democrazia e nel rispetto dei valori fondanti di una comunità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *