Tentano di svaligiare un tir: beccati in flagrante dalla Polstrada

Tentano di svaligiare un tir ma la Polstrada sventa il colpo: a finire in manette tre ladri del barese.

I tre sono stati colti in flagrante mentre rubavano merce destinata alla grande distribuzione da un camion in sosta nel parcheggio di un ristorante vicino al casello di Monte San Savino lungo l’A1.

L’autista, un 55enne di Avezzano, si stava riposando lungo il tragitto che da un deposito nel pavese lo avrebbe portato il giorno seguente ad un ipermercato di Roma.

Durante la sosta il conducente è stato svegliato da alcuni dondolii dell’abitacolo che gli hanno fatto pensare inizialmente ad un terremoto.

Dopo un’occhiata agli specchietti retrovisori il camionista si è accorto che la realtà era ben diversa.

Tre individui, dopo aver forzato il portellone, stavano caricando la merce, ovvero tv, pc ed elettrodomestici vari, su di un altro tir parcheggiato di fianco al suo.

L’uomo ha avvertito la Polizia stradale che immediatamente ha fatto scattare il piano a reticolo.

Due volanti si sono precipitate sul posto in costante contatto telefonico con il camionista.

Alla vista dei lampeggianti i ladri si sono dati alla fuga: il primo è fuggito verso i campi e acciuffato dopo un breve inseguimento; il secondo è stato stanato da un cespuglio sotto il quale si era nascosto.

Il terzo malvivente invece è stato letteralmente placcato da un agente della Polstrada praticante del Gioco del Pozzo, una rievocazione storica che tutti gli anni ad inizio Settembre si tiene a Montevarchi in occasione della festa del Perdono.

La banda è stata arrestata per furto dopo essere stata portata in caserma a Battifolle.

La merce sottratta, equivalente a circa 55mila euro, è stata restituita all’autista che ha ripreso il suo viaggio verso Roma.

Ennesima operazione condotta con successo dalla Polizia stradale: in Toscana da inizio gli equipaggi della Polstrada hanno arrestato 14 persone, denunciandone a piede libero 97.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *