Via Burzagli: dopo il divieto di transito dei tir, la richiesta del Pd di Montevarchi di un Consiglio Comunale aperto

“Convocare al più presto un Consiglio Comunale aperto su via Burzagli in cui si possa ascoltare la voce e i suggerimenti dei cittadini”. E’ questa la richiesta del Partito Democratico di Montevarchi a seguito dell’inversione di marcia di via Ammiraglio Burzagli e del divieto di transito dei mezzi pesanti:

“Dopo giorni e giorni di retromarce sulla statale e di manovre ardite in piazza Giotto, – spiega il Partito -sotto gli occhi esterrefatti di residenti e studenti, hanno indotto ad emettere in tutta fretta un’ordinanza di divieto di transito per i mezzi pesanti (7 tonnellate!) attraverso via Michelangelo e via Leonardo da Vinci. Sembra proprio che si sia finalmente accorta di quanto da giorni stavamo evidenziando come Partito Democratico, sottolineando i rischi di una scelta controsenso, che sta mettendo in ginocchio un intero quartiere a vocazione residenziale e scolastica. E’ quindi forse giusto ricordare a Chiassai e ai suoi consiglieri privati che il manuale del buon senso va sempre consultato prima di assumere decisioni che prevedono costi per la collettività e senza l’opportuno confronto con coloro che sono preposti per propria funzione a dare giudizi competenti e a tutela dei cittadini.”

“Come abbiamo già fatto con i Giardini Spinelli anche per via Burzagli – afferma il Partito – ci sentiamo di dare un consiglio a Chiassai ed ai suoi facili mentori: ascoltate i cittadini. Noi manifestiamo fin d’ora la nostra disponibilità per convocare al più presto un Consiglio Comunale aperto in cui si possa ascoltare la voce e i suggerimenti di coloro che fino ad oggi sono stati ignorati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *